fbpx

Tecnico competente in acustica: chi è, cosa fa e come diventarlo

Nell’era moderna, la gestione del rumore è diventata una tematica cruciale per il benessere delle persone e la tutela dell’ambiente, il tecnico competente in acustica (TCA) rappresenta una figura professionale di grande importanza per garantire che gli standard acustici siano rispettati nei vari contesti lavorativi e commerciali, dalle strutture edilizie agli impianti industriali. Andiamo ad esplorare nel dettaglio chi è il TCA, le sue responsabilità, i requisiti per intraprendere questa carriera e le prospettive di guadagno nel settore.

Per informazioni più specifiche invece, o per una consulenza su misura, visita il nostro sito. Un nostro esperto è pronto ad aiutarti per ogni questione sulla sicurezza nella tua azienda.

Chi è il tecnico competente in acustica?

Il Tecnico Competente in Acustica è un esperto altamente qualificato nell’analisi, nella misurazione e nel controllo del suono. La sua competenza professionale si estende a una vasta gamma di attività e servizi, come ad esempio: l’edilizia, l’industria, il trasporto e l’ambiente. Il tecnico, oltre a possedere una solida formazione specialistica e scientifica conseguente ad anni di studi, deve essere sempre aggiornato sulle tematiche inerenti la conoscenza delle normative nazionali e internazionali riguardanti l’emissione e il controllo del rumore.

Nell’ambito edilizio, il TCA svolge un ruolo fondamentale anche nella progettazione di ambienti acusticamente confortevoli, fondamentali per una sicurezza sul lavoro ottimale, ad esempio attraverso l’isolamento fonico delle pareti e la scelta di materiali fonoassorbenti. Nei settori industriali, si occupa di valutare, misurare e ridurre l’impatto sonoro di eventuali macchinari utilizzati per le varie lavorazioni e impianti, garantendo la conformità alle normative vigenti.

Oltre a queste importanti mansioni, il TCA è coinvolto anche nella realizzazione di piani di risanamento acustico. Questi piani sono volti al fine di contenere il rumore, rimanendo nei limiti specificati nelle normative di riferimento. Il TCA, inoltre, può essere coinvolto in progetti legati alla pianificazione urbana e alla valutazione dell’impatto ambientale, fornendo consulenza tecnica per mitigare gli effetti negativi del rumore nell’ambiente circostante e sulla salute pubblica.

Quali sono i suoi compiti?

I compiti che svolge il tecnico competente in acustica sono molteplici e variano a seconda del contesto in cui opera. Alcune tra le sue responsabilità principali sono:

  • Effettuare misurazioni fonometriche: utili per valutare i livelli di rumore ambientale;
  • Verificare il rispetto o meno dei limiti di legge stabiliti dalle normative nazionali e locali;
  • Redigere piani di risanamento acustico: piani volti alla riduzione dell’impatto del rumore su persone e ambiente;
  • Svolgere attività di monitoraggio e controllo per garantire l’efficacia e la sostenibilità delle soluzioni adottate;
  • Fornire consulenza tecnica professionale alle aziende e agli enti pubblici per migliorare la gestione del rumore.

Gli strumenti utilizzati dal TCA sono molto sofisticate, come ad esempio fonometri e analizzatori di spettro, utili per condurre le proprie analisi e fornire dati accurati sui livelli di rumore presenti all’interno di un determinato ambiente. Il fine di questi dati è quello di essere poi utilizzati per identificare le fonti di rumore, valutare l’impatto sulle persone e sull’ambiente circostante, e generare soluzioni efficaci per ridurre o eliminare il disturbo acustico.

Quali sono i requisiti per diventare un tecnico competente in acustica?

Per intraprendere la carriera di tecnico competente in acustica è necessario soddisfare determinati requisiti di formazione e esperienza professionale. Secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo n° 42 del 17 febbraio 2017, i requisiti includono:

  • Superamento di un corso di formazione specifico in acustica per tecnici competenti;
  • Possesso di una laurea in ambito tecnico o scientifico che hanno svolto attività riguardanti il suono e l’acustica;
  • Esperienza professionale nel settore dell’acustica, preferibilmente di almeno quattro anni;
  • Abilitazione presso l’ente competente della propria Regione.

Inoltre, è possibile ottenere l’abilitazione anche tramite percorsi formativi alternativi, come master universitari o dottorati in acustica. Una volta ottenuta la qualifica, bisogna iscriversi all’elenco e svolgere 30 ore di aggiornamento ogni 5 anni per mantenere il ruolo (diluite in almeno 3 anni). In caso di inadempimento delle ore di aggiornamento si viene automaticamente esclusi dall’elenco.

Dove sono iscritti i TCA?

I tecnici competenti in acustica sono iscritti nell’elenco nazionale ENTECA (Elenco Nazionale dei Tecnici Competenti in Acustica), gestito dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Questo registro è consultabile con semplicità online e fornisce informazioni sui professionisti abilitati a operare nel settore dell’acustica in Italia in modo trasparente.

Il fine dell’iscrizione all’elenco ENTECA è di garantire la qualificazione e l’affidabilità dei tecnici competenti in acustica, consentendo alle aziende e agli enti pubblici di individuare facilmente professionisti qualificati per i propri progetti.

Quanto guadagna un tecnico competente in acustica?

Il salario di un tecnico competente in acustica può variare notevolmente in base ad alcuni fattori, come l’esperienza accumulata, le competenze specifiche, l’area geografica e il settore di attività in cui il professionista svolgerà il lavoro. Tuttavia, in linea di massima, si tratta di una professione che offre buone prospettive di guadagno, specialmente grazie alla consapevolezza sull’importanza del controllo del rumore e la richiesta sempre maggiore di professionisti qualificati in questo campo.

Il salario medio di un tecnico competente in acustica può variare da circa €30.000 a €50.000 all’anno, sempre a seconda dell’esperienza e della specializzazione del TCA. Chi lavora come libero professionista o consulente può percepire compensi più elevati in base alla complessità dei progetti e alla propria reputazione nel settore.

Il tecnico competente in acustica riveste un ruolo chiave nella gestione del rumore e nella promozione del benessere acustico nelle nostre comunità. Attraverso una combinazione di competenze tecniche, conoscenze normative e esperienza pratica, il TCA è in grado di fornire soluzioni realmente efficaci, basate sui dati, per ridurre l’impatto del rumore sull’ambiente e sulla salute umana. Diventare un tecnico competente in acustica richiede impegno e formazione, ma offre prospettive di carriera gratificanti in un settore in continua evoluzione.

 

Articolo a cura di Giorgio Galizia

 

 

Per altre utili informazioni per la sicurezza nella tua azienda visita il nostro sito, noi di Grimani Consulenze abbiamo servizi dedicati ad ogni esigenza.

Sei già iscritto alla nostra Newsletter? Compila il form qui sotto per non perdere tutti i nostri aggiornamenti.

 



Author: Giorgio Grimani
Aiuto le imprese ad evitare sanzioni dagli enti di controllo tecnici | QHSE | RSPP | DPO

Lascia un commento